Divani di design, le tendenze per il 2018

Il gusto vintage sarà il tratto dominante dei divani di design che verranno scelti per le proposte di arredamento di quest’anno: spazio, dunque, a tessuti che si caratterizzeranno per un sapore retrò, e da questo punto di vista un ruolo speciale sarà quello ricoperto dal velluto. Ma anche il tweed rientrerà nei trend più acclamati, mentre per ciò che riguarda i colori saranno il grigio e il blu a dominare. Il blu scuro, in particolare, sarà apprezzato per la sua versatilità: una tonalità elegante ma non sofisticata, ricercata ma non elitaria, che ha il pregio di poter essere combinata con altre tinte senza troppe difficoltà.

La gamma dei grigi

La gamma dei grigi, a sua volta, rientrerà tra i tratti distintivi dei divani design che vedremo nei negozi nei prossimi mesi. Uno stile decorativo nordico, nello specifico, ha la capacità di giocare con il bianco e con il grigio: non è detto che per rendere più accogliente una sala da pranzo o una taverna sia necessario puntare per forza su tonalità eccentriche e appariscenti. Non solo blu e grigio, comunque: chi vuole azzardare o semplicemente andare un po’ fuori dagli schemi può fare affidamento su un grande classico come il giallo senape; infine, può essere combinato sia con il blu che con il grigio il quinielas.

Le imbottiture 

Ma parlare di divani non vuol dire solo concentrarsi sui colori: anche le imbottiture, infatti, ricoprono un ruolo di primo piano nella definizione degli stili. Per quanto riguarda il già menzionato tweed, il suo vantaggio più rilevante è rappresentato dalla capacità di garantire una sensazione di calore e di gradevole accoglienza: ecco spiegato il motivo per il quale è raccomandato, tra l’altro, per i locali più freddi. Per chi non lo conoscesse, il tweed è una sorta di lana dalla consistenza ruvida che ha origini scozzesi: la resistenza è una delle sue peculiarità migliori, mentre dal punto di vista estetico si spazia dai disegni con fantasie a lisca di pesce alla tinta unita.

Chi intende privilegiare il velluto, d’altro canto, ha l’opportunità di beneficiare di un tessuto piacevole sia al tatto che alla vista. I fili sono distribuiti in maniera omogenea, mentre la texture pelosa deriva da un pelo denso e corto che contribuisce ad assicurare quella sensazione estremamente piacevole al tatto che è la caratteristica principale del velluto. Delicato ma al tempo stesso resistente, esso può essere realizzato con qualunque tipo di fibra e viene considerato una delle scommesse vincenti per i divani di design del 2018, ma anche per le poltrone, per i cuscini e perfino per le sedie.

Quali modelli attendersi?

A questo punto, non resta altro che scoprire quali saranno i modelli che andranno in voga più di tutti gli altri nei prossimi mesi. Tra le tendenze decorative, è destinato a diventare sempre più rilevante il modello nordico: non si tratta di una sorpresa, dal momento che il look scandinavo è già sulla cresta dell’onda da un bel pezzo, ma di una conferma che dimostra come il gusto in questo settore si stia orientando sempre di più in direzione della versatilità e della leggerezza. I divani in stile nordico sono caratterizzato da gambe dallo spessore ridotto, in genere realizzate in metallo o in legno; la sobrietà e la neutralità sono le caratteristiche più evidenti dei rivestimenti, dove dominano colori come il sabbia, il bianco e il grigio. Le linee, poi, sono ben definite, quasi sempre rette.

In alternativa, non ci si può dimenticare dei modelli classici di divani: un vero e proprio ritorno al passato all’insegna di una bellezza elegante, con le forme curvilinee che sono messe in risalto da grandi schienali e da braccioli curvi altrettanto voluminosi, anche se un po’ ingombranti.

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *